ISPRA - Definito un piano di monitoraggio per le sostanze estremamente preoccupanti

ISPRA - Definito un piano di monitoraggio per le sostanze estremamente preoccupanti

06/03/2018

Le sostanze definite, nell’ ambito del Regolamento REACH, “estremamente preoccupanti” (SVHC – substances of very high concern) dovrebbero essere oggetto di indagini conoscitive per appurare la possibile presenza di contaminazioni ambientali, anche al fine di predisporre efficaci interventi di gestione del rischio. 

Per questo motivo Ispra ha pubblicato un volume che affronta le sostanze SVHC definite dal Reach, effettuando il monitoraggio di alcuni aspetti del loro impatto ambientale finora esclusi dalle analisi di routine previste dalla normativa di settore. 

L’obiettivo del progetto è quello di fornire le basi tecnico-scientifiche per la programmazione e la realizzazione di una campagna di monitoraggio sperimentale su alcune di queste sostanze, per poter arrivare a un controllo più sistematico della loro presenza nell’ ambiente e valutare la loro inclusione nei piani di monitoraggio routinario delle Agenzie.

Nella scelta delle sostanze da monitorare è stata data priorità a quelle che presentavano una particolare criticità per l’ambiente e una rilevanza nazionale per il loro utilizzo.


Per scaricare il documento clicca qui.