Terribile incidente sul lavoro in Puglia, operaio muore folgorato nella notte

Terribile incidente sul lavoro in Puglia, operaio muore folgorato nella notte

10/07/2019

Una catastrofe che colpisce ogni settore, ogni tipo di lavoratore e che fa capire come ci sia ancora moltissimo da fare per raggiungere una concreta coscienza della sicurezza


L’ennesima tragedia sul lavoro, particolarmente cruda, ha reso ancora più buia la notte di Brindisi, in Puglia. Intorno all’1 tra il 9 e il 10 luglio, infatti, un operaio 57enne di origine campane è rimasto folgorato mentre stava lavorando sui cavi di alimentazione della linea ferroviaria brindisina, in via dei Cappuccini nei pressi della stazione su un carrello sollevatore.


Secondo una prima, sommaria ricostruzione degli inquirenti, il carrello elevatore su cui si trovava la vittima parrebbe aver toccato accidentalmente un cavo di quelli non sottoposti a manutenzione, in cui vi era dunque corrente.


L’uomo, come riportano le agenzie, sembra essere morto praticamente sul colpo a causa della scarica ricevuta, rendendo vano ogni tentativo di rianimazione da parte dei sanitari. Insieme alla vittima, impegnato per conto di Italferr nei lavori di potenziamento di Rete Ferroviaria Italiana, anche due colleghi rimasti invece feriti. I lavoratori, rimasti sotto controllo all’ospedale Perrino di Brindisi, sono in stato di shock ma non si trovano in pericolo di morte.


+++ Clicca qui per il focus sulle morti bianche di Unasf Conflavoro PMI.