Isi 2019, tornano gli incentivi per la sicurezza delle piccole imprese

Isi 2019, tornano gli incentivi per la sicurezza delle piccole imprese

10/01/2020

Entro il 30 gennaio 2020 le tempistiche per la procedura telematica, ecco tutti i finanziamenti possibili

Sono ancora  in via di definizione le tempistiche di apertura e chiusura procedure telematiche relative al bando Isi 2019 dell’Inail, giunto alla sua decima edizione. L’Istituto presieduto da Franco Bettoni dovrebbe renderle note entro il 30 gennaio 2020. Il bando, che eroga alle imprese di ogni dimensione incentivi a fondo perduto utili alla prevenzione e sicurezza, anche quest’anno stanzia oltre 250 milioni di euro ripartiti su base regionale (o provincia autonoma).


Edit: ecco il calendario delle scadenze

- 16 aprile 2020 - Apertura procedura informatica per la compilazione della domanda

- 29 maggio 2020 - Chiusura procedura informatica per la compilazione della domanda

- 5 giugno 2020 - Acquisizione codice identificativo per l'inoltro online

- 5 giugno 2020 - Comunicazione relativa alla data di inoltro online


Le risorse finanziarie si suddividono in cinque macro-aree denominate assi. Per i progetti appartenenti ai primi tre assi, l’importo massimo erogabile è pari a 130 mila euro. Per il quarto asse è di 50 mila euro mentre per il quinto e ultimo asse è di 60 mila euro.In totale i fondi previsti per il bando Isi 2019 è di 251.226.450 euro in finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli enti del Terzo settore.I fondi del bando Isi 2019, sulla falsariga delle due edizioni precedenti, sono suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati.


I cinque assi

- Asse 1 (Isi Generalista): 96.226.450 euro, suddivisi in 94.226.450 euro per i progetti di investimento e due milioni per i progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;

- Asse 2 (Isi Tematica): 45 milioni di euro per progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi;

- Asse 3 (Isi Amianto): 60 milioni di euro per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;

- Asse 4 (Isi Micro e Piccole Imprese): 10 milioni di euro per progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori della fabbricazione mobili e della pesca;

- Asse 5 (Isi Agricoltura): 40 milioni di euro per progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, suddivisi in 33 milioni per la generalità delle imprese agricole e sette milioni per i giovani agricoltori (under 40), organizzati anche in forma societaria.


Gli avvisi pubblici Isi 2019 regionali

- Abruzzo- Aosta- Basilicata- Bolzano- Calabria- Campania- Emilia Romagna- Friuli Venezia Giulia- Lazio- Liguria- Lombardia- Marche- Molise- Piemonte- Puglia- Sardegna- Sicilia- Toscana- Trento- Umbria- Veneto