Sportello del Consumatore

Sportello del Consumatore

Per garantire e tutelare l’utente, è istituito lo sportello di riferimento per il cittadino, in forma telematica, presso il quale i committenti delle prestazioni professionali possano rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti, ai sensi dell’articolo 27-ter del codice del consumo, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, nonché ottenere informazioni relative all’attività professionale in generale e agli standard qualitativi da esse richiesti agli iscritti.

Lo sportello del consumatore di UNASF è una forma di garanzia che tutela i committenti delle prestazioni dei professionisti del design soci dell’ UNASF: un punto di riferimento a cui i committenti possono rivolgersi in caso di contenzioso con un professionista, oppure per ottenere informazioni sull'attività professionale dei soci dell’ UNASF e sugli standard qualitativi che UNASF richiede ai propri iscritti.

Di che cosa si occupa lo Sportello del consumatore?

Ogni iscritto ad UNASF opera nel rispetto dello Statuto dell'associazione e del suo Codice deontologico. Lo Sportello del consumatore riceve segnalazioni e reclami sulla qualità dei servizi professionali erogati dai soci, fornisce informazioni sulle loro attività professionali e sugli standard di qualità richiesti dall'associazione.

Come rivolgersi allo Sportello del consumatore?

Con un messaggio e-mail all’indirizzo sportello@unasf.it

Quali caratteristiche devono avere e come vengono gestite le segnalazioni?
• Non sono accettate segnalazioni anonime
• Le informazioni e i dati inseriti vengono sottoposti a controllo
• La protezione dei dati personali di chi usa il servizio è garantita

UNASF si impegna a fornire una prima risposta alla segnalazione entro 20 giorni lavorativi e si riserva, accertato che ne esistano i presupposti, di promuovere iniziative di carattere conciliativo.

L'organo dell'associazione cui è affidata la gestione dello Sportello del consumatore è la Commissione di Disciplina e Garanzia.

Trasparenza

Di seguito riportiamo i documenti per la valorizzazione delle competenze degli associati e garantire il rispetto della deontologia professionale previsti dall’art. 2 della Legge 14 gennaio 2013, n. 4


CODICE DEL CONSUMO

In data 23 ottobre 2005 è entrato in vigore il Codice del consumo. Si tratta del D. Lgs. 6 settembre 2005, n. 206 recante il riassetto della normativa posta a tutela del consumatore, che si compone di 146 articoli (diventati 170 dopo le modifiche del 2007).


CODICE DELLA PRIVACY

Il codice in materia di protezione dei dati personali è stato emanato con D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ed è noto comunemente come «Testo unico sulla privacy».
Sull’applicazione della normativa vigila l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.
Il D.lgs. 196/2003 abroga la precedente legge 675/96.